Come scegliere la stampante per la tua azienda
Guida all’acquisto

Come scegliere la stampante per la tua azienda

In ufficio, uno degli strumenti più importanti, se non indispensabili, per portare a termine le mansioni quotidiane con efficacia, è la stampante. Per esempio, pensate a quanto si complicherebbe la vostra giornata lavorativa se non poteste creare e stampare tutti i documenti e le fatture di cui avete bisogno. Il numero e la qualità delle vostre stampanti dipenderà dalle dimensioni della vostra azienda e da quanti collaboratori e dipendenti avete.

Il primo passo per una buona scelta è conoscere le vostre esigenze. Infatti, le necessità di un ufficio di grandi dimensioni risultano completamente differenti rispetto a quelle di una piccola azienda o di un libero professionista. Inoltre, tale acquisto dipenderà anche dall’uso che intendete fare della stampante: siete più propensi a riprodurre documenti in bianco e nero o a stampare fotografie a colori? Non sono da sottovalutare caratteristiche quali la velocità di stampa o il sistema Wi-Fi integrato, capaci di incidere sul prezzo finale del prodotto.

Come scegliere la stampante giusta per la tua azienda

  • Azienda di grandi dimensioni. Se lavorate in un’impresa di dimensioni medio-grandi o che prevede di espandersi, la scelta più adatta è una stampante condivisa. Particolarmente adatta per uffici con almeno 12 impiegati, questo tipo di stampante occupa poco posto e può essere connessa in modalità wireless o via cavo. È più costosa di una stampante da scrivania individuale, ma presenta una robustezza ed affidabilità in grado di ripagarvi nel corso del tempo. Scegliete un modello con due vassoi per i formati A3 e A4, che stampi da 15 a 30 pagine per minuto e che contenga contemporaneamente almeno 250 fogli.
  • Azienda di piccole dimensioni. Se il numero dei vostri collaboratori e dipendenti è ridotto, consigliamo di pensare ad una stampante multifunzione, anche conosciuta come “all-in-one”. Una scelta del genere comporta una spesa minima, l’occupazione di uno spazio ridotto e la possibilità di stampare a colori o laser, scannerizzare e inviare un fax. Nel caso poi la vostra azienda crescesse di dimensioni, potreste pensare al futuro acquisto di stampanti separate.
  • Telelavoro – Ufficio casalingo. Se avete trasformato casa vostra nel vostro ufficio e lavorate online, potrete scegliere tra vari modelli di stampante a seconda delle vostre esigenze. Si trovano sul mercato macchine piuttosto economiche, ma comunque in grado di garantirvi la massima qualità ed affidabilità. Se lavorate principalmente con documenti, una stampante laser potrebbe fare al caso vostro, essendo più veloce e con un toner di durata maggiore. Se invece volete combinare il lavoro con il vostro lato più artistico, potreste optare per una stampante a getto d’inchiostro, che vi permetterà di riprodurre poster o album fotografici di alta qualità.
  • Stampanti portatili. Molti impiegati viaggiano spesso per lavoro e trascorrono la maggior parte del loro tempo lontano dal proprio ufficio. Per tutti coloro che rientrino in questa categoria, consigliamo l’acquisto di una stampante portatile, di piccole dimensioni e facilmente trasportabile.

Trova la stampante che fa per te

Una volta individuate le esigenze della propria attività e la tipologia di stampante più adatta, non resta che scegliere il modello giusto. Quali sono i modelli attualmente sul mercato? Ecco quindi un breve elenco delle caratteristiche principali dei modelli presenti sul mercato, con i relativi pro e contro.

se-printer-flowchart-it

Stampanti inkjet – Prezzo basso

Le stampanti si dividono comunemente in due categorie: inkjet e laser. Se cercate un prodotto affidabile e per un utilizzo domestico (ad esempio per l’home office) di media intensità, le stampanti a getto d’inchiostro faranno al caso vostro, data la possibilità di riprodurre sia documenti in bianco e nero che a colori, la loro economicità e un processo di stampa relativamente silenzioso. Flessibilità e robustezza sono quindi i punti forti di queste macchine rispetto ad una stampante laser. Quest’ultima, però, vanta una maggiore economicità nel ricambio delle cartucce e toner.

  • Pro: ottime nelle stampe a colori, economiche, versatili e ridotte nelle dimensioni.
  • Contro: più lente nella stampa in bianco e nero e cartucce di ricambio più costose rispetto alle stampanti laser.

Stampanti laser – Prezzo medio

Le stampanti laser si propongono come la scelta giusta per le aziende di piccole e medie dimensioni che hanno l’esigenza di stampare una grande quantità di documenti in bianco e nero con la massima velocità ed economicità. La migliore stampante laser in commercio raggiunge una velocità di stampa di 20 ppm, una risoluzione di 4800×1200 dpi, ha il Wi-Fi integrato e presenta la possibilità di stampare fronte-retro.

  • Pro: velocità di stampa superiore e cartucce di ricambio in bianco e nero più economiche e durevoli rispetto alle inkjet.
  • Contro: costo superiore delle cartucce a colori.

Stampanti multifunzione Prezzo basso

Una stampante multifunzione può risultare il compromesso giusto per chi, oltre a stampare, voglia anche scannerizzare e fotocopiare documenti. I modelli migliori di stampante multifunzione permettono di svolgere più compiti contemporaneamente occupando il minimo spazio sia nell’ufficio di casa che in quello aziendale. Mentre i modelli più economici e di dimensioni ridotte potrebbero risultare sufficienti per l’ufficio a casa, nel caso di un’azienda di medie-grandi dimensioni consigliamo però di pensare ad un investimento superiore per garantirvi un prodotto duraturo e di ottima qualità. In ogni modo, anche le stampanti multifunzione sono disponibili in versione inkjet e laser, per soddisfare totalmente qualsiasi vostra esigenza di stampa.

  • Pro­: poco ingombrante, risulta adatta per le piccole aziende, dove gli spazi sono ridotti.
  • Contro: la qualità varia notevolmente con il prezzo.

Stampante fotografica – Prezzo medio

Se siete più che semplici appassionati di fotografia, sappiate che possedere una stampante fotografica significherà riprodurre immagini molto più brillanti e definite rispetto ad una stampante inkjet tradizionale, grazie alla presenza di quattro cartucce di colore – nero, giallo, magenta e ciano. Tutte le stampanti fotografiche in commercio sono di ottima qualità e l’acquisto di una rispetto all’altra risulta una scelta soggettiva. Questo prodotto potrebbe risultare la scelta perfetta per chi già possedesse una macchina fotografica digitale.

  • Pro: le fotografie risultano di qualità professionale.
  • Contro: il costo iniziale è spesso molto superiore rispetto ad una inkjet tradizionale.

Stampante wireless – Prezzo medio

I prezzi sono ancora superiori rispetto a quelli di una stampante via cavo, però, fare un investimento leggermente superiore presenta senza dubbio i suoi lati positivi. Primo su tutti, un maggiore ordine sia in ufficio sia in casa, grazie all’assenza di cavi aggrovigliati sotto le scrivanie. Inoltre, una stampante con Wi-Fi integrato permette di stampare da qualsiasi dispositivo mobile, quali smartphone, tablet, portatili e di usufruire di servizi da remoto di “e-print” quali Google Drive.

  • Pro: si può stampare da qualunque computer, smartphone o tablet registrato e senza fili.
  • Contro: solo le stampanti più costose sono fornite del Wi-Fi integrato.

Stampante A3Prezzo elevato

Una stampante in formato A3 è perfetta per tutte quelle aziende che necessitino di stampe di grandi dimensioni, per l’esattezza il doppio rispetto al tradizionale formato A4, quello dei normali fogli di carta. A meno che necessitiate di riprodurre poster e stampe giganti in modo frequente, un modello di questo tipo potrebbe però risultare sconveniente per due ragioni: il prezzo e lo spazio occupato, soprattutto per le aziende di piccole-medie dimensioni o home office.

  • Pro: permette la stampa di documenti di grandi dimensioni
  • Contro: più ingombrante di una stampante di formato A4.

Stampante 3D – Prezzo molto elevato

Un tempo considerate oggetti di lusso, le stampanti 3D stanno fortunatamente diventando più abbordabili. Di certo ancora più costose e di dimensioni maggiori rispetto alle stampanti laser e inkjet di uso quotidiano, questi prodotti non sono adatti a tutte le necessità e nel corso del tempo risultano abbastanza difficili da gestire dal punto di vista economico.

In ogni caso, con il giusto supporto informatico ed un buon software, sarete in grado di trasformare in oggetti concreti le vostre creazioni finora solo stampabili su due dimensioni, quali posate, cover di cellulari o bottiglie in plastica solo per citarne alcuni esempi. Le migliori stampanti 3D vengono anche vendute accompagnate da numerosi accessori e sono dotate di un lettore per SD card, che permette di operare in modalità stand alone.

  • Pro: possibilità di trasformare un’idea in un oggetto concreto in pochi minuti.
  • Contro: costi di manutenzione elevati.

Quindi… quale stampante fa per te?

Adesso che sapete cosa offre il mercato delle stampanti, in questa sezione vi proponiamo alcune domande pensate per aiutarvi ulteriormente nell’acquisto del modello o della marca giusta.

Qual è la stampante più economica?

Il prezzo di una stampante può variare in base a diversi fattori, primi tra tutti in base alle caratteristiche tecniche del modello e alla marca. Vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro catalogo per avere un’idea di quali siano i prodotti di migliore qualità.

Qual è la stampante migliore per l’uso domestico?

La scelta di una stampante per la casa dipende da fattori esclusivamente soggettivi. Tendenzialmente, però, consigliamo modelli inkjet se decidete di combinare stampe di foto a documenti in bianco e nero. In caso opposto, valutate l’acquisto di una stampante laser.

Quali sono le applicazioni migliori per la stampa?

Nel caso scegliate un modello con Wi-Fi integrato, controllate da quale fonte dovrete scaricare il programma apposito per utilizzare la stampante. Potrebbe fornirvelo direttamente il produttore oppure potrebbe essere necessario ottenerlo da una fonte esterna quale un app store.

Cos’è la velocità di stampa?

La velocità di stampa dipende da due fattori differenti in ogni modello. Si tratta delle pagine per minuto (PPM) e delle immagini per minuto (IPM), il cui valore è direttamente proporzionale alla velocità della stampante.

Cosa significa risoluzione di stampa?

La risoluzione di stampa, invece, consiste nella qualità dell’immagine impressa e dipende dai DPI – i punti creati sulla pagina per minuto. Anche questa volta, più alto è il loro numero e migliore sarà la qualità della stampa.

Non siete ancora sicuri della stampante che meglio si adatta alle vostre esigenze? Rispondete alle seguenti domande per trovare la stampante che fa per voi, e non dimenticatevi che per garantire la massima efficienza ed un buon funzionamento della vostra stampante non dovrete fare altro che seguire qualche piccolo accorgimento. Per esempio, mantenete pulite le testine e sostituite le cartucce di colore prima che si siano seccate completamente. Inoltre, ricordate che le cartucce originali permettono alle testine e all’inchiostro di scorrere più facilmente. Infine, stampate qualche foglio di prova ogni tanto, se la vostra stampante è in bianco e nero, mentre se è a colori fate la pulizia delle testine una volta alla settimana, per evitare che l’inchiostro si secchi.

Seguite questa semplice guida per rendere più efficiente e proficua la vostra azienda. Con la scelta di un sistema di stampanti adeguato alle vostre necessità noterete un miglioramento incredibile nella vostra attività e un incremento della produttività.