Semplici consigli per assicurarvi che il vostro pacco arrivi in ottime condizioni
Know-how e consigli

Semplici consigli per assicurarvi che il vostro pacco arrivi in ottime condizioni

Polistirolo, chips per riempimento e pellicole a bolle d’aria. Sì, qualche volta inviare un pacco assomiglia più a un’attività acrobatica più che a una normale azione quotidiana.

Come impacchettare in tutta sicurezza?

Per facilitare l’operazione e garantire una consegna perfetta, leggete i nostri consigli:

Problemi col contenitore

Prima di tutto, scegliete la scatola o il contenitore giusto per il vostro pacco. Gli oggetti all’interno di una scatola o una busta necessitano di un po’ di spazio libero per sopportare gli sbattimenti subiti quando vengono trasportati, trascinati e consegnati. Per questo è fondamentale che ci sia uno spazio tra l’oggetto spedito e il contenitore che lo contiene. “L’obiettivo è di riempire lo spazio interno il più possibile, garantendo un ottimo aspetto esteriore al cliente,” dice Sean Sabre, vice presidente della catena di approvvigionamenti della TBB Global Logistics di New Freedom in Pennsylvania. Sembra innaturale? Non lo è. Pensate a tutte le volte che vi siete quasi fatti a fette cercando di estrarre un giocattolo dalla sua scatola. Un’esperienza del genere non vi lascia con un buon ricordo del mittente, vero? Invece, mettete gli oggetti in una scatola sufficientemente semplice da aprire, ma abbastanza sicura per evitare che la vostra merce si danneggi.

Riempire lo spazio vuoto

Ci sono vari materiali da imballaggio che potete usare per riempire il vuoto. Scegliete di conseguenza e i vostri oggetti saranno ancora più al sicuro.

1. Le pellicole a bolle d’aria sono un metodo riempitivo molto valido, dice Charles Alvino, specialista in progetti nel team di impacchettamento e spedizione presso la sede Staples di Framingham in Massachusetts. Questo materiale offre un’eccellente proprietà di ammortizzazione, è leggero e facile da riusare e si presenta con una tecnologia specifica per l’uso che ne si fa, come incollamento automatico, anti-staticità, ecc…. Dato che non è forgiabile e i prodotti possono spostarsi durante il trasporto, gli esperti consigliano di fissarlo intorno agli oggetti per creare un pacco più sagomato. Inoltre, se le bolle scoppiano, la pellicola non protegge più dagli urti diretti.

2. Le chips per riempimento sono leggere, riempiono bene gli spazi e hanno una buona proprietà di ammortizzazione. Questo prodotto, però, anche chiamato pop-corn, può creare del disordine, avere un’alta elettricità statica ed a volte è difficile riutilizzarlo, immagazzinarlo e liberarsene. Versioni antistatiche sono disponibili ad un prezzo lievemente superiore.

3. La carta da imballo è un’alternativa più ordinata del polistirolo e fornisce un’imbottitura sufficiente per gli oggetti più leggeri. Scegliete del cartoncino che non sia facile da comprimere. “Tiratene fuori un foglio, accartocciatelo e mettetelo nel pacco. Si presenta meglio della carta di giornale e può essere riusato facilmente”, nota Allen Walton, amministratore delegato del sito internet di commercio elettronico SpyGuy Security di Dallas.

Walton, che invia quotidianamente pacchi di attrezzatura da sorveglianza come orsetti con telecamere incorporate e biro con registratori audio, dice di tenere in considerazione il modo in cui si presentano i prodotti per l’imballaggio. Quando scegliete un prodotto da riempimento, usate quello che si adatta meglio all’oggetto da inviare. Lui usa la pellicola a bolle quando i fattori più importanti sono la protezione e l’apparenza, mentre quando la presentazione non è un problema, si affida alla semplice carta da imballo.

Gli insoliti sospetti

Come ci si comporta con oggetti fragili, documenti legali importanti, o qualcosa di veramente pesante? Ecco alcune ulteriori considerazioni da tenere a mente quando imballate oggetti che richiedono un livello maggiore di protezione.

1. Oggetti fragili: Inserite un ulteriore strato di protezione intorno all’oggetto (ad esempio una pellicola a bolle), riempite lo spazio con un altro strato di bolle o polistirolo e mettete l’adesivo “fragile” all’esterno. Se avete molti piccoli oggetti, avvolgeteli completamente e raggruppateli con della pellicola estensibile, in modo che non vadano persi nell’imbottitura. Potete anche comprare un set di protezione per porcellana e vetro che copra tutte le basi.

2. Documenti: Quando inviate documenti legali, non potete rischiare che vengano danneggiati. Usate una busta imbottita con bordi rigidi, una piatta in cartone o un tubo per spedizioni, in modo tale che i fogli non si stropiccino. Leslie H. Tayne, fondatore e direttore generale della Tayne Law Group di Melville a New York, dice poi di non dimenticare l’assicurazione quando si invia qualcosa di importante o di un certo valore.

3. Oggetti pesanti: Spedizioni pesanti, come mobili, oggetti d’arte o libri, possono fare movimenti instabili durante il transito e per questa ragione è fondamentale stabilizzarli per evitare che gli incaricati alle spedizioni si infortunino o che l’oggetto si danneggi. Riempite fino all’orlo lo spazio disponibile in modo che il movimento sia ridotto, usate rotoli di plastica trasparente e ricoprite i mobili per evitare che si graffino. Alvino suggerisce di usare un nastro adesivo da imballaggio resistente e scatole che, pur facendo lievitare i costi, garantiscono che il fondo non si rompa. Infine, potreste voler investire in test di collaudo per vedere che tipo di prerequisiti di resistenza sono necessari per le vostre spedizioni. Sobre dice: “L’unico e più efficace consiglio per imballare in sicurezza un prodotto propenso a essere danneggiato sarebbe quello di spendere tempo e denaro per eseguire test di scossa, caduta, vibrazione e compressione a un laboratorio certificato dall’International Safe Transit Association”.

Seguendo questi semplici trucchi del mestiere è praticamente sicuro che i vostri pacchi raggiungeranno un cliente o un partner commerciale esattamente come da descrizione.