Perché è utile riordinare la scrivania?
Know-how e consigli

Perché è utile riordinare la scrivania?

Le ferie sono già finite, siete appena rientrati in ufficio e la vostra scrivania è ancora come l’avevate lasciata prima di partire, ovvero un disordine unico. Prima di tutto, per diminuire il trauma del rientro dalle ferie, cominciate a riordinare la scrivania e a sbarazzarvi di tutti quei fogli volanti, documenti e oggetti inutili e fate una lista di tutti gli impegni incombenti.

L’importanza di riordinare la scrivania

Magari avrete la sensazione che la vostra giornata sia poco produttiva in questo modo, ma meglio impiegare più tempo il primo giorno di lavoro per riorganizzare l’ufficio, piuttosto che interrompere continuamente le vostre attività nei giorni successivi a causa di un disordine mai sistemato. Quindi non preoccupatevi, seguendo i nostri semplici consigli su come organizzare una scrivania, vi aiuteremo ad iniziare col piede giusto in men che non si dica.

Liberarsi di tutti i post-it

Il primo passo indispensabile per rimettere ordine nel vostro ufficio è quello di fare spazio sulla vostra scrivania. Infatti, questa riorganizzazione fisica dello spazio che vi circonda si traduce inevitabilmente in ordine mentale, riduzione dei livelli di stress e migliore gestione del tempo. Consigliamo quindi, di partire dall’utilizzo di un distruggi documenti, che vi permetterà di eliminare i file più delicati e protetti da privacy e risparmiare molto spazio.

Organizzare la settimana

Servirsi di un calendario da muro può davvero risultare un’arma vincente soprattutto nei momenti più difficili, come quando è in vista una scadenza importante. Questo semplice ma utile oggetto vi permetterà di avere una visione globale della giornata e della settimana, senza rubare troppo spazio utile alla vostra zona di lavoro.

Riordinare con coscienza

Il secondo passo consiste nel riporre in ordine gli oggetti rimasti e sapere come organizzare i documenti in modo corretto. Per farlo, consigliamo di servirvi di cartelline e raccoglitori di diversi colori per archiviare il tutto con facilità e rendere il materiale più importante facilmente riconoscibile.

Servirsi di vaschette portacorrispondenza

Queste risultano molto utili per suddividere i documenti per importanza. Per esempio, si potrebbero riporre nella parte superiore di una vaschetta portacorrispondenza le fatture da pagare, in quella sottostante i moduli da compilare e le carte non protette da privacy e nell’ultima i fogli da destinare al riciclo.

Archiviare file digitalmente

Molte sono le alternative alle copie cartacee che da sempre ricoprono le nostre scrivanie. Tra queste menzioniamo l’archiviazione online di tutti i documenti più importanti, quindi in un Cloud in modo che sia condiviso da tutti i colleghi, oppure su una chiavetta USB o un hard-disk esterno con una notevole capacità di memoria.

Come abbiamo visto in questa breve guida, tornare al lavoro dopo un lungo periodo di pausa non rappresenta necessariamente un trauma. Infatti, seguendo i nostri semplici consigli potrete riorganizzare il vostro ufficio e la vostra scrivania, cominciando a liberarvi del materiale superfluo e proseguendo col riorganizzare coscienziosamente lo spazio che vi circonda.

Indipendentemente dalle dimensioni della vostra postazione di lavoro, noterete immediatamente i risultati in termini di produttività, efficienza e diminuzione dei livelli di stress.