9 modi per rendere nello studio grazie ad un quaderno ben organizzato
Know-how e consigli

9 modi per rendere nello studio grazie ad un quaderno ben organizzato

Dopo il lungo periodo estivo trascorso con la famiglia e gli amici, tornare a scuola può provocare emozioni contrastanti, dall’entusiasmo di poter finalmente rivedere tutti i compagni dell’anno precedente, allo stress dello studio per ottenere buoni vuoti e, per alcuni, all’ambizione di voler essere il migliore della classe. Che siate ansiosi di tornare sui banchi di scuola o abbiate bisogno di una leggera spintarella d’incoraggiamento, speriamo che questo articolo vi aiuti a prepararvi adeguatamente al primo giorno e al nuovo anno scolastico dopo la lunga pausa estiva di 3 mesi.

Ciò che vi proponiamo sono 9 semplici modi per rendere al massimo nello studio, semplicemente attraverso l’uso di un quaderno ben organizzato, uno strumento che se utilizzato correttamente, può fare davvero la differenza sia per quanto riguarda l’apprendimento quotidiano che per il raggiungimento di voti migliori a fine anno.

Block-notes

Certamente uno strumento indispensabile per lo studio, a volte sottovalutato dagli studenti, è il block-notes. Prendere appunti in modo efficace aiuta non solo a risparmiare tempo ma anche a raggiungere e migliorare il proprio successo scolastico. Su un block-notes tutto è ammesso, dai disegni, agli schemi, agli scarabocchi.

Prendere appunti

Una buona tecnica risulta il metodo dei quadranti, utilizzata anche da Bill Gates. Si tratta di dividere la pagina in 4 sezioni, ognuna delle quali dedicata a un tipo d’informazione differente, come ad esempio: date da ricordare, cose da fare, informazioni da approfondire o rivedere e libri da consultare. E per annotare un’informazione importante, o semplicemente un’idea arrivata all’improvviso, è bene tenere un taccuino sempre a portata di mano.

Quaderno

Per riassumere in modo ordinato e con calma tutti gli appunti presi in classe, è necessario riportarli su un quaderno una volta giunti a casa. Non si tratta solo di un esercizio di organizzazione ma anche di ripasso.

Intestazione

La prima cosa da fare è specificare sulla prima pagina del vostro quaderno i vostri dettagli personali: nome e cognome, e-mail e numero di telefono. Non dimenticatevi mai che il vostro quaderno potrebbe risultare il vostro migliore amico, almeno per quest’anno.

Più quaderni

Per tenere sempre tutto a portata di mano e ben organizzato, consigliamo di acquistare un quaderno con una copertina di colore diverso per ogni materia. In questo modo porterete a scuola esclusivamente ciò che vi serve.

Raccoglitori

Un’alternativa valida al quaderno è il raccoglitore, che permette di inserire, spostare ed eliminare i fogli a vostro piacimento e in ogni occasione.

Divisori di pagina

Si tratta di fogli in cartoncino colorati – abbinabili alle diverse materie contenute nel raccoglitore – che vi permetteranno di individuare ciò di cui avete bisogno all’istante. Se invece preferite soluzioni più innovative i quaderni Oxford International Activebook sono dotati di fogli sia a quadretti sia a righe, pagine con intestazione e doppio margine, un segnalibro-righello ed una tasca per le note sparse.

Fogli plastificati

Trovare un documento importante ricoperto di caffè non è mai piacevole. I fogli plastificati sono una soluzione semplice ed efficace per ordinare gli appunti o separare le materie in ordine di importanza e per evitare di sporcare o disseminare per la stanza fogli volanti.

Sezione per i compiti

Se non volete svolgere i compiti separatamente, potete dedicare l’ultima parte di ogni quaderno allo svolgimento degli esercizi relativi alla materia trattata.

Per quanto siate gli studenti più determinati del mondo, non potrete ottenere i risultati sperati senza l’uso di un quaderno ben organizzato e senza adottare un buon metodo di studio: solo così sarete sicuri delle vostre capacità e sarete sempre più produttivi, lezione dopo lezione.