Creare un ambiente di lavoro attivo
Know-how e consigli

Creare un ambiente di lavoro attivo

Un impiegato medio passa un terzo della sua giornata lavorativa seduto sulla stessa sedia e cambiando raramente posizione. Non è difficile comprendere come una simile situazione possa essere in grado di generare in chiunque uno stato di apatia, mancanza d’ispirazione, demotivazione o, nei casi peggiori, avvilimento. Stati d’animo simili portano inevitabilmente ad una riduzione della produttività. Tuttavia, con qualche piccola modifica o nuova idea, come una diversa disposizione dei mobili, nuovi prodotti o accessori per l’arredamento, è possibile rivitalizzare l’ambiente di lavoro e renderlo molto più produttivo.

Ecco dunque 5 consigli utili per creare un ambiente di lavoro attivo:

Ergonomia. Mantenere la stessa posizione per ore può creare o accentuare problemi alle articolazioni e alla muscolatura per la maggioranza delle persone. Per questo, è necessario garantire ai propri dipendenti il massimo del comfort e della sicurezza, con lo scopo di ovviare a spiacevoli infortuni, che inevitabilmente comportano disagi e giorni d’assenza. Sedie, sgabelli regolabili e pedane ergonomiche sono la scelta giusta per chi vuole un ambiente di lavoro sano e felice.

Illuminazione. Leggere per tante ore, che si tratti di documenti cartacei o digitali, risulta stancante non solo per gli occhi, ma anche per la mente. Una buona idea per attenuare questo problema è quella di rinnovare l’arredamento dell’ufficio con nuove lampade, da scrivania o da terra. In questo modo, rendendo l’ambiente più luminoso e accogliente, si aumenterà anche la produttività.

Pausa caffè. Nei pochi minuti di pausa che si hanno tra un’attività e un’altra, è di fondamentale importanza “staccare” e rilassarsi. L’arredamento scelto per la stanza destinata alla pausa può certamente fare la differenza. Poltroncine in pelle, divani confortevoli e qualche tavolino con le ultime riviste della settimana sono l’ideale per ottenere il massimo beneficio dalla pausa caffè.

Snack. Cosa c’è di meglio che rilassarsi concedendosi uno spuntino leggero? Uno snack veloce e un buon caffè non possono davvero mancare in ogni ufficio ed è per questo che il distributore automatico di barrette, merendine, patatine e bevande deve essere sempre ben fornito. Gli impiegati, in questo modo, torneranno dalla loro pausa rigenerati, più motivati e produttivi di prima.

Attività extra-lavorative. Organizzare attività periodiche con i propri colleghi di lavoro e dipendenti può aiutare a stemperare la tensione accumulata durante la settimana, stringere i rapporti e aumentare il livello di cooperazione in ufficio. Una cena fuori, una serata al bowling e una corsa di beneficenza rimangono sempre le idee più gettonate. Inoltre, ognuno ama essere apprezzato, e chi lavora sodo gradisce sempre ricevere un premio, un aumento, o più semplicemente un biglietto di ringraziamento.

Questi sono solo alcuni spunti che possono aiutare a creare un ambiente di lavoro felice e salutare, dove ognuno si senta a proprio agio, apprezzato e per questo diventi più attivo e produttivo.

Fonti:

https://www.theguardian.com/lifeandstyle/2015/jun/01/office-workers-on-feet-standing-fours-hours-day-study-health

https://www.theatlantic.com/business/archive/2014/12/the-wasted-workday/383380/

https://www.icaew.com/en/archive/library/subject-gateways/human-resources/small-business-update/10-ways-to-create-a-healthy-work-environment

https://www.huffingtonpost.com/amanda-schneider/workplace-wellness-7-work_b_5765678.html

https://www.entrepreneur.com/article/247507

https://www.staples.it/searchengine/noresults?pageType=2

https://www.staples.it/sedie-ergonomiche/cbc/2998.html

https://www.staples.it/alimentari/cbu/346.html

https://www.staples.it/complementi-arredo/cbu/336.html